Stai cercando di dare nuova vita ai tuoi vecchi mobili e sei affascinato dall'effetto vintage? 

Se la risposta è sì, sei nel posto giusto. In questo articolo infatti  ti mostrerò come ottenere l’effetto vintage sui mobili utilizzando alcune tecniche e materiali specifici. 

Con la giusta guida, puoi trasformare i tuoi pezzi di arredamento in oggetti unici dal fascino antico

Continua a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere.

Che cos'è l'effetto vintage

L’effetto vintage richiama lo stile e il fascino dei mobili antichi, con un aspetto invecchiato e patinato. I mobili decorati con questo effetto danno l’impressione di avere una lunga storia alle spalle. Si fanno portatori di uno stile retrò e romantico che è molto popolare nel mondo del restauro e del fai-da-te. 

L’effetto vintage può essere ottenuto utilizzando diverse tecniche e materiali, a seconda del risultato che si desidera ottenere.

Materiali necessari

Per creare l’effetto vintage sui mobili, ci sono alcuni materiali di base che ti serviranno.

Il primo è la chalk paint o comunque una vernice opaca che ha un aspetto poroso e che si presti molto bene alle tecniche di invecchiamento (Se non sai ancora cosa sia la chalk paint, ti rimando al mio tutorial sull’argomento “Chalk paint, cosa è a cosa serve e dove trovarla). 

Oltre alla pittura ti serviranno: un protettivo in cera o liquido, e, a seconda della tecnica che scegli, altri materiali come la spugna, il pennello, la carta vetrata, il panno e così via.

Preparazione del mobile

Prima di applicare la vernice, è fondamentale preparare il mobile. 

Inizia smontando tutti gli accessori che potrebbero essere d’impiccio, come maniglie, pomoli, ecc.. 

Proseguirai con una pulizia accurata per rimuovere polvere e sporco (usa una soluzione di acqua, bicarbonato e ammoniaca). 

Infine, se hai deciso di usare la chalk paint, potrai passare direttamente alla fase della verniciatura

Uno dei tanti vantaggi dato dall’utilizzo della chalk paint è che non è necessario carteggiare preventivamente la superficie del mobile. E questo grazie al suo elevato potere aggrappante. 

Soltanto in alcuni casi estremi è consigliabile applicare un  “fondo” per evitare di dover dare in seguito troppe mani di pittura.

Le tecniche per ottenere l'effetto vintage

Esistono diverse tecniche per ottenere l’effetto vintage sui mobili, tra cui il decapaggio, la spugnatura, il frottage o strofinamento, l’invecchiamento a secco e il craquele

Ogni tecnica produce un effetto diverso, dal look “crepato” al look sbiadito, dallo stile shabby chic a quello rustico. 

Scegli la tecnica che meglio si adatta al tuo stile e al tuo arredamento.

Applicazione della pittura

Una volta che hai scelto la tecnica, è il momento di applicare la vernice. 

Inizia stendendo sulla superficie del mobile un primo strato di chalk paint senza diluizione. Cerca di darlo in modo uniforme e lascialo asciugare completamente. 

Se vuoi accelerare il processo di asciugatura puoi abbreviare i tempi aiutandoti con un asciugacapelli. Devi soltanto dirigere il flusso d’aria calda sulla superficie del mobile. 

Poi, a seconda della copertura che desideri ottenere, applica ancora uno o due strati di vernice. Questa volta con diluizione al 10%.

Lavorazione necessaria

Dopo aver applicato la vernice, potrebbe essere necessario lavorare la superficie del mobile per ottenere l’effetto vintage desiderato. 

Una tecnica diffusa è quella del “lavaggio“, che consiste nell’applicare un colore molto diluito in contrasto alla base di colore utilizzata. 

Il colore diluito viene poi asportato con un panno in microfibra o una spugna, in misura parziale o quasi totale, a seconda dell’effetto che si desidera ottenere.

Altre tecniche includono l’utilizzo di carta vetrata per creare abrasioni e sfregamenti, o l’utilizzo di cere per creare un effetto patinato. 

Sperimenta diverse tecniche fino a quando non otterrai l’effetto desiderato, ma fai attenzione a non esagerare e rovinare il mobile.

Cura e manutenzione dell'effetto vintage

Dopo aver completato il restyling del mobile con l’effetto vintage, è importante prendersene cura per mantenerlo in ottime condizioni. 

Se hai usato la chalk paint, dovrai evitare di esporre il mobile all’acqua, all’umidità, e alla luce diretta del sole. 

La superficie porosa della chalk paint è molto delicata da questo punto di vista. 

Per ovviare all’inconveniente dovrai sempre finire il lavoro con una o più mani di protettivo liquido o in cera, a seconda del tipo di utilizzo del mobile. (Per questi e ulteriori approfonditi dettagli ti rimando al mio tutorial su come pitturare un mobile con la chalk paint)

Quando invece vorrai pulirlo, usa un panno morbido e asciutto e rinnova la cera ogni tanto per mantenere l’effetto. 

Seguendo queste semplici regole, il tuo mobile con l’effetto vintage durerà a lungo e continuerà a stupirti con il suo fascino antico.

Esempi pratici di effetto vintage

Per aiutarti a capire meglio come applicare l’effetto vintage sui mobili, ecco alcuni esempi pratici. 

Hai un vecchio mobile in legno scuro che vuoi trasformare in un pezzo vintage per il tuo soggiorno? Usa la tecnica del decapaggio e applica una vernice bianca o pastello per creare un’atmosfera romantica e shabby chic. 

Vuoi creare un’atmosfera country in cucina? Utilizza la tecnica del finto invecchiamento e crea un aspetto rustico e caldo. 

Se invece vuoi dare un tocco retrò al tuo ufficio, prova la tecnica della patinatura con una cera metallizzata per un effetto sofisticato e antico. 

Lasciati ispirare dai diversi stili e sperimenta con colori e tecniche finché non troverai quello giusto per te e per il tuo ambiente.

In conclusione...

In sintesi, ottenere l’effetto vintage sui mobili è abbastanza facile, ma richiede un po’ di tempo e una buona dose di attenzione. 

Con le tecniche giuste e i materiali adatti però puoi trasformare un mobile anonimo in un pezzo unico e di grande personalità.

Ricorda che l’effetto vintage si adatta perfettamente a molti stili di arredamento, dallo shabby chic al country, e può essere personalizzato in base alle tue esigenze. 

Sperimenta le tecniche descritte in questo articolo e lasciati ispirare dalla bellezza del passato!

Alla prossima! 
Bye bye 😉

La tua opinione è sempre gradita