PRIMA MOSSA, LA LUCE

Nel determinare un adeguato comfort abitativo, il “fattore luce” è di assoluta importanza. Questo è risaputo; tuttavia, alcuni ignorano che è anche uno dei maggiori responsabili nel cambio di look dell’abitazione, ogni volta che si decide di rinnovare casa con poca spesa. Solo agendo su intensità e colore delle lampadine, si potranno ottenere effetti sorprendenti.

La luce: Molta o poca? Fredda o calda?

Per il raggiungimento del miglior risultato, un fattore importante da tenere sempre in considerazione, riguarda il grado di illuminazione degli ambienti. Quelli diurni, come cucina e soggiorno, hanno bisogno di molta luce; quelli notturni, luci più soffuse e rilassanti. Nel primo caso, sarà preferibile usare una luce bianca, o fredda; nel secondo, è sicuramente più adatta la luce gialla; calda e rilassante.

Prima mossa: la luce
Ambiente cucina-pranzo illuminato con luce bianca

 

Prima mossa: la luce
Zona relax con una luce soffusa e calda

 

 

 

 

 

 

 

La luce: prova a spostare qualcosa

Per ottenere un primo facile riscontro, e prima di fare cambiamenti più impegnativi, può essere una buona idea, provare a ricollocare in posizione diversa le lampade da terra o quelle da tavolo. Se questo non fosse sufficiente, si potrebbe allora agire cambiando le lampadine. Il cambiamento, può essere notevole; con una spesa, tutto sommato molto contenuta.

Da ultimo, se quanto già ottenuto non fosse sufficiente, si potrà intervenire acquistando qualche nuovo punto luce. Una plafoniera, un’applique, una sospensione, messa nel posto giusto, oltre a conferire all’ambiente la luminosità ottimale, la arricchirà dal punto di vista estetico

Prima mossa: la luce
Un soggiorno illuminato con una lampada da terra

 

«« TORNA INDIETRO                              SCOPRI LA SECONDA MOSSA »»