TERZA MOSSA, LE PARETI

Terza mossa: le paretiPer rinnovare casa con poca spesa, dopo aver agito sui corpi illuminanti e sulle tende, la prima cosa da fare è sicuramente quella di intervenire sulle pareti. Le pareti infatti sono il contenitore dell’abitazione e soprattutto i colori, così come le sfumature o le fantasie sui muri, andranno a determinare il vostro stile, portando una ventata di freschezza e di novità.

Cambiare colore alle pareti, sia che al momento siano tutte bianche, sia che siano già colorate, regala immediatamente e in ogni caso, un aspetto nuovo a tutta la casa.

Se si vuole decidere sul posto in base all’ispirazione del momento, sarà sufficiente acquistare una buona idropittura lavabile o traspirante. A questa, si dovranno aggiungere gradatamente alcune gocce di colore concentrato, reperibile in piccole boccette, in modo da ottenere la perfetta gradazione di colore che si desidera.

In caso, invece, si abbiano le idee sufficientemente chiare, è preferibile acquistare la pittura già colorata. Accontentandosi di un qualcosa che si avvicina a quanto desiderato, si potrà acquistare una pittura lavabile precolorata; disponibile però in una misura limitata di colori. Altrimenti, l’alternativa rimane quella di scegliere da una mazzetta colori, quello desiderato, per poi farla realizzare su misura con il servizio tintometrico.

La fase preparatoria

Terminata la fase della scelta, ci si dovrà avvicinare al lavoro vero e proprio, con una piccola fase preparatoria, in cui si avrà cura di:

  • coprire il pavimento;
  • spostare e coprire mobili e lampadari;
  • coprire con carta gommata i bordi di battiscopa e coprifilo;
  • asportare provvisoriamente le placche di copertura di prese elettriche e interruttori;
  • stuccare eventuali imperfezioni
  • consolidare le parti degradate con fissativo, se necessario

A questo punto, se non si vuole tinteggiare tutte le pareti con lo stesso colore, si potrà dare sfogo a tutta la propria creatività.

Le alternative, non mancano:

  • Colorare una singola parete, magari quella dietro il divano, in modo che faccia contrasto con le altre;

Terza mossa: le pareti

 

  • Utilizzare un colore diverso per ogni parete, ma facendo attenzione che i colori siano tutti in armonia;

Terza mossa: le pareti

 

  • Colorare le pareti a due a due: ad esempio le pareti opposte o quelle adiacenti;

Terza mossa: le pareti

 

  • Scegliere un colore unico di base per tutte le pareti, ma differenziandole con gradi di sfumatura differenti, o con l’applicazione di brillantini e polvere iridescente.

Terza mossa: le pareti

 

Una volta terminato, sarà bene attendere che tutto sia ben asciutto, prima di valutarne l’effetto finale. Solo a questo punto, inoltre, si potranno rimuovere tutte le bordature e i teli messi a protezione; ricordandosi di arieggiare bene gli ambienti per almeno un paio di giorni.

 

«« TORNA INDIETRO                              SCOPRI LA QUARTA MOSSA »»